Social Media Strategies & Web Marketing Solutions

CityDeal diventa Groupon Italia e lancia un Contest di tutto Brand

CityDeal/Groupon è una realtà del web, nata da un’ottima intuizione, che permette di risparmiare fino al 90% sull’acquisto di beni e servizi Offline. E’ possibile acquistare cene al ristorante, ingressi a parchi divertimenti, trattamenti benessere, biglietti del cinema e molto altro. La novità è che non si tratta di buoni sconto o cupon soggetti a condizioni o clausole limitanti, né si possono utilizzare soltanto in catene di negozi con 3 filiali in tutta Italia!

L’intuizione alla base di CityDeal/Groupon è proprio quella di andare, se vogliamo, un po’ contro corrente e dirigersi verso il locale mentre il mondo va alla globalizzazione. Quelli che si acquistano su CityDeal/Groupon sono buoni sconto validi ogni giorno (sabato e domenica inclusi per i ristoranti, ad esempio) nelle singole città. Ad esempio, se vivete a Bologna ed avreste sempre voluto provare quel nuovo ristorante di lusso, potete trovare un Groupon che vi permette di cenare in quel posto per 20 € invece di 80 €. Lo stesso vale per trattamenti SPA, centri estetici, aperitivi, pranzi, cene e quant’altro.

Dov’è la fregatura?

Tecnicamente non c’è. Il principio è abbastanza semplice:

CityDeal/Groupon sceglie in ogni città delle attività da proporre ai propri utenti;

– Contattati i gestori dell’attività, propone un grande (numericamente) e sicuro acquisto di ingressi, servizi, etc. in cambio di un forte sconto sul prezzo;

– Viene stabilito un numero minimo di “quote” che dovranno essere acquistate per attivare il “deal” (“accordo”/”affare” in inglese);

– Sul sito locale di Groupon Italia dedicato alla città in cui si trova l’attività viene pubblicizzato il “deal” e, se la quota minima di partecipanti viene raggiunta, l’accordo va in porto e si può procedere all’acquisto del Cupon. Ovviamente (ma non così tanto), se l’accordo non viene attivato nessuno paga nulla.

Nato, nella sua versione Italiana, come CityDeal, il servizio è stato acquisito da Groupon, attività internazionale che già portava queste opportunità in altri Paesi del mondo. In questi giorni (anche se l’acquisizione è avvenuta da mesi) inizia il re-branding del Sito e delle Pagine Facebook e Twitter di CityDeal, che cambiano ora nome per diventare Groupon Italia. Ricordo, infatti, che la localizzazione del servizio si declina nella presenza di una Pagina Facebook e di un Account Twitter per ogni singola città in cui questi “deal” sono disponibili.

Per mettere in evidenza il nuovo Brand, Groupon Italia ha lanciato oggi una campagna che ha del virale: “Do you  Groupon?”. Gli utenti sono invitati a  rispondere al Post su Facebook (sempre ognuno nella Pagina della sua città) che annuncia il Contest, scrivendo “YES”  (risposta alla domanda che dà il titolo all’iniziativa); condividere sulla propria Bacheca un link al Sito Web di Groupon Italia; cambiare la propria immagine del profilo con quella verde che vedete qui sopra per una settimana; creare uno Screenshot che provi l’inserimento della nuova immagine del profilo ed inviarlo via e-mail a Groupon, con i propri dati per l’invio dell’eventuale premio vinto.

Cosa si vince? Ai primi 200 che porteranno a termine la settimana, andranno 10 biglietti del cinema, per un totale di 2000. Considerate che, anche volendo vedere un film normale e non in 3D ormai si pagano sui 7/8€, il ché farebbe corrispondere il premio ad 70/80€ sostanzialmente guadagnati senza sforzo.

Personalmente, partecipo al Contest. Anche perché si richiede di lasciare l’immagine del Profilo “brandizzata” per una settimana, che è proprio quella (la prossima) in cui io ed Elle saremo in vacanza a rosolare su di una spiaggia greca.

L’operazione, comunque, sembra un po’ (troppo?) complicata: si richiedono molte attività di diffusione del Brand agli utenti: condivisione del link e soprattutto modifica della propria immagine del profilo per sette giorni, con la conseguente comparsa del marchio Groupon ad ogni attività dell’utente/partecipante sullo Stream di tutti i suoi amici. Ottima l’idea di Contest, ma molto pesante l’applicazione.

Dubbi, commenti, perplessità?

3 comments

Leave a Reply